Seguici su mobile

PIANO DI CLASSIFICAZIONE ACUSTICA DEL TERRITORIO COMUNALE

PIANO DI CLASSIFICAZIONE ACUSTICA DEL TERRITORIO COMUNALE

immaginesilius

La Zonizzazione Acustica è la classificazione del territorio ai fini acustici effettuata mediante l’assegnazione ad ogni singola unità territoriale individuata, di una classe di destinazione d’ uso del territorio, secondo una tabella predefinita. Alle tipologie di areain cui si articola la tabella sono poi attribuiti i valori limite di rumorosità stabiliti dalla normativa, il che, rende la zonizzazione acustica simile ad una sorta di piano regolatore generale per il rumore, in quanto stabilisce degli standard di qualità acustica assegnati come obiettivo. Le finalità di questo strumento di pianificazione è quello di dare una risposta concreta al problema dell’inquinamento acustico.

Le fonti che richiamano la zonizzazione acustica sono in ordine di tempo, il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 1 marzo 1991 e la legge 26 Ottobre 1995 che impone ai Comuni di suddividere il territorio in classi acustiche in funzione della destinazione d'uso delle varie aree (residenziali, industriali, ecc.), stabilendo poi, per ciascuna classe, i limiti delle emissioni sonore tollerabili, sia di giorno che di notte e la legge 26 ottobre 1995, n. 447 in materia di inquinamento acustico. Esistono poi alcune norme regionali che hanno definito i criteri generali da seguire nella redazione delle zonizzazioni acustiche.

Sono allegate n. 3 Tavole  tecnice e descrittive 

Allegati